Limiti operativi e contingenti all'assunzione di ossigeno nelle immersioni.

 

Da prima SNSI 1995 (Scuba Nitrox school International) e subito negli anni a seguire la PADI, SSI, NAUI ed altre tra le agenzie didattiche  internazionali di formazione subacquea ha proposto un limite di 1.4 ata per immersioni con autorespiratori a circuito aperto con miscela nitrox. Poiché tale tipo d’immersione non esporrebbe i subacquei continuamente a tale livello, in pratica dovrebbe essere  altrettanto sicuro, se non addirittura più sicuro, del limite di 1.3 ata proposto dalla U.S. Navy per esposizioni  continue. La percentuale di ossigeno nella miscela respiratoria ha impatto diretto sulla profondità raggiungibile in sicurezza a causa della tossicità dell'ossigeno sul sistema nervoso centrale. La maggior parte delle didattiche suggeriscono pressioni marziali d'ossigeno massime comprese tra 1,4 e 1,6 bar. In caso di utilizzo con rebreather per varie ragioni sono consigliate pressioni parziali più basse, ad esempio 1,3 bar. Infatti, SNSI, PADI, SSI, NAUI, considerano 1.4 ata
il limite operativo ed 1.6 come limite contingente (ovvero utilizzabile SOLO in effettive condizioni di necessità).

CALCOLI CON IL REGOLO PER DETERMINARE I LIMITI DI TOSSICITA' O2


Il REGOLO per questo genere di calcolo ha dei riferimenti “standard” di miscela arricchita di ossigeno (Nitrox 32% - 36% - 40% e 50%)e questi riferimenti sono riconoscibili dal loro colore GIALLO che li evidenzia dallo sfondo. La premessa è che l'utilizzo di questo regolo è consigliabile come scopo eventuale verifica o ripasso della pianificazione già verificata nei calcoli. Per via delle dimensioni del regolo, ridotte per includerlo nell'orologio, si possono avere errori di lettura. Ecco perchè si suggerisce l'utilizzo del regolo calcolatore solo come strumento secondario di controllo o di back up. I valori numerici si dovranno considerare come valori di pressione assoluta quindi in BAR come indicato nella corona esterna vicino al numero “60”. Questi valori dovranno essere convertiti in metri sottraendo 1 atmosfera. Se il numero risultante è 35, significa che il valore da leggere sarà di 3,5 BAR pressione  assoluta e da qui togliere 1 BAR come pressione terrestre = 2,5 BAR equivalente a 25 metri

regolo antikythera importime rev 1-1.jpg

Esempio:


Si vuole conoscere la profondità dove la tossicità della   miscela respirabile arricchita con ossigeno al 32% raggiunge il valore OTU di 1,4

1- Collimare il valore “10” della scala esterna con il numero 32 della scala interna, in questo caso già indicato con il simbolo %▼ in GIALLO

2- Nella scala interna fissa, individuare il numero 14 entro un cerchio. Questo indica il valore di tossicità di 1,4 della pressione parziale dell'ossigeno che si troverà alla pressione assoluta indicata con il numero corrispondente sulla scala esterna a 43 Ossia 4,3 BAR ossia 33 metri (4,3 BAR pressione assoluta – 1 BAR pressione atmosferica = 3,3 BAR o 33 metri)

regolo parziale 7 calcolo OTU.png

Se si volesse conoscere la profondità che si può raggiungere considerando il valore OTU di 1,6, basta, osservare il numero in corrispondenza al numero 16 all'interno del cerchio nel disco fisso. Troveremo 49,5 circa e corrisponderà con il  agionamento precedente, a 39,5 metri. (49,5= 4,95 BAR pressione assoluta – 1 pressione atmosferica =3,95 BAR o 39,5 metri). Calcolatore aeronautico | Antikythera Watches

Con lo stesso principio di calcolo, possiamo molto rapidamente vedere altre relazioni di valori tra %di arricchimento ossigeno  e relativo OTU (1,4 o 1,6). La lettura della soluzione di calcolo è immediata, basta spostare il numero “10” del disco esterno sulla percentuale desiderata (Esempio 40% sul disco interno) e vedremo subito, sul disco esterno, i corrispondenti valori OTU collimati con il valori 14 o 16 Calcolatore aeronautico | Antikythera Watches

regolo parziale 8 calcolo 40%.png